RSS

Pagine

mercoledì 15 febbraio 2012

Pensierino di San Valentino

Ieri era San Valentino e mio marito mi ha fatto un regalo.
Abbiamo festeggiato con cena a base di burger di soia, purè istantaneo e Pinot nero e guardato Sanremo e Ballarò sul divano con i gatti accoccolati sulle gambe.
Una vita banale e conformista, ma perfetta, perché la felicità non è mai né originale né interessante.
Tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece infelice a modo suo.
Questo video ieri mi ha fatto pensare a tutte le altre coppie che vivono la stessa semplice quotidianità e magari vorrebbero avere la possibilità di scelta tra la convivenza ed il matrimonio, ma che non possono perché pare che, tra le altre cose, la nostra Costituzione dica che il matrimonio è riservato a due persone di sesso diverso.

Tra i tentativi naufragati di riconoscere le coppie di fatto (gli sfigatissimi DICO) ed esperienze di elenchi delle coppie di fatto in varie città italiane dalla dubbia efficacia, in questo Paese irrimediabilmente retrogrado e machista, non si è ricavato nulla.
Se da una parte sono favorevole ad una forma di riconoscimento per le coppie di fatto, dall'altra non mi piace pensare che matrimonio e convivenza siano parificate in ogni aspetto.
Con il matrimonio si fa una scelta molto forte, legarsi a qualcuno ed assumere degli obblighi nei confronti dell'altro. 
Se una coppia ritiene il matrimonio un'istituzione superata può legittimamente rifiutarla e convivere in eterno, ma non può pretendere di avere gli stessi diritti di chi, invece, si prende degli impegni.
Per questo mi piacerebbe che alle coppie dello stesso sesso non sia dato il contentino di un surrogato del matrimonio, ma che possano, se lo vogliono, sposarsi allo stesso identico modo di tutti gli altri cittadini per verificare se sia vero che il matrimonio è la tomba dell'amore o se invece anche quresta sia un'altra, banale, cazzata.

1 pensieri:

Kawaii Boy ha detto...

La trovo un'opinione molto bella, ed un discorso per nulla banale, a cui io non avevo ancora seriamente riflettuto, ma che trovo rispecchi la mia stessa idea.